Una risposta positiva ogni oltre aspettativa quella che ha riscosso la prima edizione del premio internazionale rivolto a opere prime nell’ambito della performance, con la curatela di Tommaso Sacchi ed inserito nel progetto di formazione residenziale e volontariato culturale vincitore del bando di Fondazione Cariplo sul protagonismo culturale dei cittadini.

Sono state, infatti, ben 131 le candidature ricevute. 131 progetti da 24 paesi europei ed extraeuropei (Afghanistan, Argentina, Austria, Belgio, Repubblica ceca, Egitto, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Italia, Giappone, Lituania, Messico, Olanda, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera, Syria, Taiwan, Inghilterra, USA, Venezuela).

Dopo l’iniziale preselezione affidata a un pool di esperti del settore della musica e delle arti dal vivo, la giuria popolare ha selezionato i tre progetti finalisti che saranno in residenza a Verbania all’interno del Festival Villaggio d’Artista dal 28 giugno al 4 luglio 2015. Ecco i tre progetti vincitori:

Dehors/Audela, Roma (IT) con Plica ex Plica
Formazione romana nata da un progetto di Salvatore Insana e Elisa Turco Liveri cui si affianca la collaborazione di artisti visivi e performer. Dehors/Audela fa confluire teatro, videoarte e performance nel segno di una ricerca continua capace di generare nuove forme espressive.

Dehors/Audela

Alexis Blake, Amsterdam (NL) con Conditions of an Ideal
Artista visiva che per Verbania sarà impegnata in un progetto che prevede l’uso della voce, dei corpi e della presenze di giovani atlete e ginnaste di Verbania. Il tema ruota intorno all’ideale femminile a partire dallo studio delle statue classiche.

Alexis Blake

Jacopo Jenna, Firenze (IT) con Choreographing Rappers
Artista visivo, coreografo e danzatore. Jacopo Jenna orienta la sua ricerca verso le pratiche e le tecniche della danza e delle arti performative in relazione ad altri linguaggi.

Jacopo Jenna

I tre progetti saranno ospitati da Villa Giulia, Villa Bauer e dalla Palestra Aenergy, nel territorio di Verbania-Pallanza, un territorio dalla forte vocazione turistica ma ancora poco animato da eventi legati ai linguaggi del contemporaneo nella cultura e nelle arti performative. “Il nostro comune – spiega l’assessore a turismo e cultura Monica Abbiati – aderisce con convinzione alla proposta di ospitare gli eventi del progetto Cross e il Festival residenziale Villaggio d’Artista, sia per la possibilità di contribuire ad avvicinare nuovo pubblico alle forme più innovative di spettacolo, che per la possibilità di promuovere contestualmente come location diversi edifici e spazi cittadini, coniugando così la valorizzazione turistica e la promozione culturale.”

La fase finale di giuria sarà affidata a 5 protagonisti della scena artistica e curatoriale italiana (Lea Vergine, Manuel Agnelli, Yuri Ancarani, Caterina Riva e Tommaso Sacchi) che, durante l’ultima giornata del Festival, decreteranno il vincitore.

I tre finalisti al termine della residenza presenteranno i loro lavori al pubblico del Lago Maggiore presso gli spazi di Villa Giulia a Verbania, mentre per il pubblico milanese sarà possibile assistere ai progetti finalisti il 5 luglio nella sala del Teatro Franco Parenti.

La Giuria Popolare attribuisce una menzione speciale al progetto Inner mind architecture dell’artista Kenta Nakagawa con la seguente motivazione:

Il progetto, unico fra quelli pervenuti ad avere ricevuto unanime apprezzamento dalla Giuria Popolare, ha un grande impatto visivo e un’alta capacità di coinvolgimento emotivo dello spettatore. I giurati hanno rilevato la spettacolarità della proposta e la sua particolare caratteristica di modulare un’architettura di luce su un’architettura reale sostituendo lo spazio all’aspetto corporeo mancante con effetti ogni volta unici e sorprendenti. Particolarmente apprezzata l’immediatezza della proposta artistica, che consente la fruibilità della stessa anche da parte di un pubblico non esperto.

Per saperne di più, scarica il comunicato stampa, la scheda dei finalisti, la scheda della giuria, la scheda della giuria popolare o visita il sito ufficiale del premio CROSS.

FacebookTwitterGoogle+PinterestTumblr