18 giugno, ore 22.00

 Il Draaago

Teatro dei Venti

Piazza Garibaldi, Verbania – Pallanza

Teatro di strada

Partecipazione gratuita


In una piccola città, da più di 400 anni, un terribile Drago di 5 mt tormenta il popolo rendendolo pazzo di paura. È un drago che cambia sempre aspetto: una volta si presenta come Bestia, un’altra come Uomo e solo raramente come vero Drago sputafiamme.

Ogni anno, per non bruciare la città e mangiarne gli abitanti, il Drago vuole ricchi doni e grandi offerte. E come offerta più preziosa pretende una fanciulla, giovane, fresca, profumata, che prende tra i suoi artigli, trascina nella sua tana e nessuno vede più.

Ma come insegnano le fiabe: “per ogni Drago c’è un Cavaliere che lo ucciderà”.  Sarà forse Lancellotto a   sconfiggere il Drago o il popolo a ribellarsi?

Anche questa volta “tutti vissero felici e contenti” o c’è di peggio alle porte della città?

La più classica sfida tra il Cavaliere e il Drago è il pretesto per uno spettacolo che meraviglia i bambini e fa sognare i grandi. Lo spettacolo è liberamente tratto da “Il Drago” di Evgenij Schwarz; le atmosfere dell’opera originale, fiabesche ed infernali allo stesso tempo, prendono vita attraverso l’utilizzo delle tecniche del teatro di strada: trampoli, bastoni infuocati, 7 maschere giganti, sputafuoco, macchine teatrali, un drago alto 5 metri, cavalli e altre scenografie mobili.

Regia Stefano Tè | Musiche Igino L. Caselgrandi |consulente alla regia Mario Barzaghi |consulente alla drammaturgia Salvatore Sofia | costumi e oggetti di Scena Teatro dei Venti | macchine teatrali Teatrini Indipendenti Factory | interpreti Francesco Bocchi, Laura Bruni, Daniele De Blasis, Francesca Figini, Simone Lampis, Beatrice Pizzardo, Antonio Santangelo | produzione Teatro dei Venti in collaborazione con C.E.R.S.


Il Teatro dei Venti nasce nel 2005 a Modena come gruppo di ricerca teatrale che svolge attività di produzione e formazione. Alla base del loro lavoro teatrale c’è la ricerca di un linguaggio espressivo che offra allo spettatore la possibilità di diventare testimone di un evento unico e irripetibile. Musica, trampoli, maschere giganti, bastoni infuocati, macchine teatrali, scenografie mobili, tutte le tecniche del teatro di strada trovano spazio in rappresentazioni che donano allo spettatore stupore e magia.

FacebookTwitterGoogle+PinterestTumblr